Le schede dei pesci

Xenotoca eiseni (Rutter,1896)

di Diego Montanari 

Questa specie di goodeide è ben conosciuta dalla maggior parte degli acquariofili, in quanto è possibile anche trovarla  a volte nelle vasche dei negozi. E’ originaria del Mexico , più precisamente del Rio San Leonel, Rio Tamazula, Rio Grande de Santiago, nella zona di Nayarit e Jalisco , in ruscelli di montagna o anche in canali inquinati. 

Nella foto una coppia (maschio più in basso) di Xenotoca eiseni (forma di acquario). Foto di Diego Montanari.

 

Sono conosciuti per essere pesci molto aggressivi e molesti fin – nipper (mangiatori di pinne) nei confronti degli altri pesci. Da esperienze personali posso dire che questo non è vero nella maggioranza dei casi, e solo animali isolati possono diventare pericolosi. Questa caratteristica era tipica dei primi esemplari , importati da K.Jacobs in Europa nel 1967, che probabilmente avevano una spiccata aggressività che si è andata perdendo lungo le generazioni cresciute in acquario.

Maschio di Xenotoca eiseni “Rio Tamazula”. Foto di Ivan Dibble

 

Recentemente una revisione scientifica, inserirebbe questa specie in un nuovo genere Xenoicthys, per ora non si hanno molte informazioni a riguardo, ma ci riserviamo di aggiornare questa sezione.

I maschi arrivano a misurare circa 5 cm, le femmine arrivano a 7cm. Possono vivere fino a 5 anni, gli esemplari più vecchi assumono una tipica forma con una “gobba” lungo la dorsale con il peduncolo caudale che risulta stretto e allungato rispetto al corpo. Il colore principale e grigio - marrone, ma nel maschio il peduncolo è arancio e ,lungo il corpo, si hanno colorazioni blu, verdi, rosso e dorato a seconda delle popolazioni (Rio Tamazulae, San Marcos, Granja Sauharipa…).

Secondo il normale schema dei goodeidi, le femmine devono accoppiarsi dopo ogni parto per rimanere nuovamente incinta . La media di avannotti per una femmina adulta è di 25-30 per parto. La gestazione è di circa 8 settimane. Gli avannotti sono 1-1.5 cm alla nascita e crescono lentamente impiegando circa 5 mesi a raggiungere la maturità sessuale. Come detto in precedenza, la specie si ritrova in natura in acque di ruscello cristalline così come in corsi d’acqua con acqua torbida ed inquinata e con poche piante.

In acquario sono una specie molto robusta, ma se sono tenuti in una vasca piccola non raggiungono grandi dimensioni. In natura le temperature a cui sono stati ritrovati vanno da 15°C a 30 °C, anche se possono sopportare una escursione maggiore.

Sono una specie onnivora anche se parte della dieta deve essere costituita da vegetali.

Di seguito alcune foto dei biotopi dove si ritrova Xenotoca eiseni :


home page      pagina sommario      poecilidi     goodeidi    altre famiglie