Poecilia reticulata

Varietà Blue Iridescens

 

Caratteristiche tipiche: 

Gli animali mostrano sul corpo un colore dominante raro, che tende verso il blu. Questo fattore ereditario è lasciato in eredità recessivo; e si sviluppa grazie ad un'assenza del colorante Carotinoide [1] rosso e giallo nella pelle. 
Colore secondario nel maschio: Gli animali presenterebbero un colore tendenzialmente verso il verde smeraldo, tuttavia solo una macchia ai lati azzurrino-nera è visibile a causa dell'assenza di alcuni coloranti corporei. Le pinne dei maschi e delle femmine sono hyaline. 

Storia: 

Questa varietà è stata ricevuta da Dzwillo nel 1959 dell'acquario di Berlino (dal direttore Schröder). Nella sua prima descrizione Dzwillo descrive il fatto della presenza del blu come colore dominante sul corpo. 
Nel 1964, al termine del lavoro di Dzwillo, i pesci vengono trasferiti al professore Schröder a Monaco di Baviera. Che li ha tenuti fino al 1988, al momento del pensionamento di Schröder i pesci sono stati trasferiti al DGLZ. 

 

Mantenimento e allevamento: 

Il mantenimento avviene come per l’altre specie della razza che vengono allevate in cattività. L’acqua dell’acquario dovrebbe essere di durezza medio - alta (noi li abbiamo mantenuti in acqua di rubinetto senza effettuare troppe misurazioni). Come nutrimento mangimi secchi ma anche cibo vivo ( anche naupli di Artemia) e surgelato, soprattutto larve di zanzara.
Purtroppo questa specie ha spesso problemi.I pesci adulti sono cagionevoli e spesso presentano dei problemi se vengono traslocati in altri acquari o modificate alcune condizioni ambientali. Questo problema si presenta anche nelle femmine che apparentemente diventano non molto fertili, e che spesso anche nell'età avanzata non hanno più piccoli.
Nel frattempo la popolazione da me si è stabilizzata.

Situazione di stabilità:

Ho ancora la popolazione personalmente e la conservo stabilmente. Un’altra colonia si ritrova all’istituto di ricerca GSF. 


[1] I carotenoidi prendono il nome dal colorante carotene, una sostanza giallo aranciato trovata nella radice della Daucus carota e sono assai diffusi in natura. Il più semplice come struttura è il licopene. Altri pigmenti gialli contenuti nelle foglie sono le xantofille, carotenoidi ossigenati, tra le quali vanno ricordate la zeaxantina, l’astaxantina e la cantaxantina.